La sfida del Covid, un rischio per le pari opportunità sul lavoro?

C’è un giorno, a inizio novembre, nel quale simbolicamente le donne iniziano a lavorare gratis fino alla fine dell’anno. Questa è una stima elaborata partendo dal gender pay gap che indica la disparità salariale tra uomini e donne a parità di mansioni. In Italia e in Europa, infatti, le donne continuano ad essere pagate meno, ad essere penalizzate per via della maternità e a subire discriminazioni sul luogo di lavoro. Un panel di politiche e imprenditrici aiuterà a spiegare la situazione e soprattutto presenterà possibili soluzioni per affrontarla.

Leadership, sostantivo femminile. Il racconto di chi ce l’ha fatta

Il numero delle donne laureate è maggiore rispetto agli uomini, ma questa proporzione si inverte man mano che si sale verso i vertici dirigenziali di istituzioni, imprese, accademie, dove solo una percentuale risibile dei posti al vertice è occupato da donne. Per ribaltare questo dato, o quanto meno portarlo in equilibrio, non resta che sostenere negli studi e nella carriera le giovani donne e “rendere visibile” una realtà di pari opportunità anche nei ruoli decisionali.

L’arma più efficace: la prevenzione. Il racconto del progetto Zero

Il 40% dei casi di cancro può essere risolto positivamente se affrontato per tempo. Questo è ancor più vero oggi, nell’emergenza Covid che ha paralizzato moltissime strutture mediche e ospedaliere, con il rischio serio per molti pazienti di cancro di non essere curati adeguatamente e nei tempi utili. Questo panel vuole raccogliere le voci dei pazienti, medici e ricercatori che ogni giorno lottano contro il cancro. La sfida la si può vincere se ognuno fa la propria parte: ci sono aziende in campo per promuovere prevenzione e stili di vita sani e c’è anche l’Unione Europea al lavoro affinché tutti i cittadini abbiano accesso alla prevenzione e alla cura

Arte, ponte tra mondi

L’arte è un linguaggio che travalica confini, parole e culture. In tutte le svariate forme in cui l’arte può essere declinata, questa ha la rara capacità di creare un canale di comunicazione tra mondi. L’arte racconta storie e sentimenti che sono patrimonio comune di tutte le persone, a prescindere dalla loro origine e dal loro bagaglio di esperienze. Proprio perché parla con un linguaggio unico, l’arte è un tesoro che può e deve essere accessibile a tutti.

Cinema e arte, strumenti di empowerment e uguaglianza

Tutti i grandi cambiamenti, culturali e storici, sono stati accompagnati da una forma d’arte che li ha raccontati o che addirittura ha spianato la strada al cambiamento. Lo stesso avviene anche nel campo delle libertà e dei diritti. Ed è proprio quando viene tenuta chiusa una bocca o sequestrata una penna che arriva il momento di temere per le proprie libertà. Ci sono voci temute dagli oppressori, sono le voci libere e forti di tante donne artiste che nel mondo, attraverso il proprio lavoro, rivendicano diritti e uguaglianza. Difendere la loro arte significa difendere la libertà di tutti.

Diritti per le donne: una sfida per l’Europa

La parità tra donne e uomini rappresenta un valore fondamentale dell’Unione Europea. Tuttavia, è ancora necessario lottare per i diritti delle donne e tutelarli. Ne parleremo sabato 25 Settembre alle ore 11.00 in Sala San Filippo Nero a Calle Forno Filippini (Chioggia) e in diretta sulla pagina Facebook Alessandra Moretti PD.

ULTIMI RESPIRI A KABUL

Venerdì 1 Ottobre alle ore 18.15 presso la biblioteca comunale di Portogruaro parteciperò alla presentazione del libro “Ultimi respiri a Kabul” con l’autore Fawad E Raufi e l’attivista per la difesa delle donne Afgane Zahra Ahmadi che sarà testimone della situazione drammatica che il popolo Afgano sta vivendo.

Diritti, un ponte tra Italia ed Europa

Venerdì 1 Ottobre alle ore 21.00 vi aspetto al Teatro Astra, Contrà Barche 55 a Vincenza con L’On. Alessandro Zan e Paolo Berizzi per approfondire i temi riguardo le discriminazioni e le violenze che ledono il diritti umani. È possibile seguire il dibattito anche in diretta sulla pagina Facebook AlessandraMorettiPD.

L’IMPEGNO DELL’ITALIA

Venerdì 22 Ottobre alle ore 10.30 sarò presente alla conferenza sul futuro dell’Europa organizzata dal Movimento Federalista Europeo presso la sala d’onore di Palazzo Chiericato a Vicenza.

Abbiamo un’ occasione importante in questo periodo: la conferenza sul futuro dell’Unione è un’occasione storica, da non perdere. Parlamento europeo, Consiglio e Commissione europea si sono impegnati ad ascoltare la voce degli europei e a dare seguito, nell'ambito delle rispettive competenze, alle raccomandazioni ricevute.

UN MONDO IN CAMMINO tra cambiamenti climatici e conflitti: quali scenari migratori

Auditorium Marano Vicentino Via Guglielmo Marconi, Marano Vicentino

Il cambiamento climatico è la crisi che caratterizza il nostro tempo e colpisce in particolare le persone costrette alla fuga: ne parleremo Domenica 28 Novembre alla tavola rotonda che si terrà all’Auditorium di Marano Vicentino dalle ore 9.00.

L’EUROPA È CONTRO LA VIOLENZA DI GENERE

La parità tra donne e uomini è uno dei principi fondanti dell'Unione europea. Tuttavia le disparità persistono e nel mercato del lavoro le donne continuano a essere sovrarappresentate nei settori peggio retribuiti e sottorappresentate nei livelli decisionali. Parleremo di questo e di violenza di genere al convegno organizzato dall’APS SENZA VELI SULLA LINGUA che si terrà Giovedì 2 Dicembre dalle ore 10.00 in diretta streaming sul canale YouTube dell’associazione.

Torna su